top of page
  • Immagine del redattoreconsulenti italiani

Brexit e migrazione, esiste ancora il sogno Inglese?

Aggiornamento: 5 apr 2023

La British Exit, meglio conosciuta come #Brexit, è la decisione del Regno Unito di uscire dall’Unione Europea e, quindi, dal sistema di libera circolazione. In molti si chiedono se i visti sono richiesti sia per vacanza che per lavoro. La risposta semplice è sì, se si superano i 6 mesi di soggiorno nel paese per motivi di vacanza. Se non si superano, per entrare serve solo il passaporto. Invece a livello lavorativo il governo è chiaro, è richiesto qualsiasi sia la durata o l’ambito lavorativo.



Dopo l’uscita dall’Unione Europea l’immigrazione italiana verso il Regno Uniti è declinata drasticamente, ma le iscrizioni all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) aumentano di anno in anno.


Secondo il Rapporto 2022 della Fondazione Migrantes, gli italiani nel Regno Unito continuano ad aumentare. Tra il 2019 e il 2022 gli italiani iscritti all’AIRE nel Regno Unito sono aumentati da 327.315 a 439.411 persone, un incremento del 34%. Molti dei nuovi migranti, specialmente tra 2020 e 2021 sono riusciti ad ottenere il Pre-settlement Scheme, visto di soggiorno valido per 5 anni. Il tutto parte integrante di un nuovo modello migratorio che ha valorizzato coloro che sono immigrati in Inghilterra pre- British Exit.


Per coloro che non fossero riusciti ad ottenere questo visto in particolare, esistono diversi tipi di visto sia per ambito lavorativo che accademico.

A livello lavorativo esistono vari tipi di visto, a livello imprenditoriale, nel settore dell’ospitalità e da lavoratore qualificato (scienziato, manager, ingegnere ecc..). Tra le più comuni abbiamo la Skilled Worker Visa (fino a 5 anni), la Global Talent Visa (fino a 5 anni) e la Service Supplier Visa (fino a 12 mesi).


Anche a livello di studio nel Regno Unito esistono vari visti, anche per minorenni con l’autorizzazione dei genitori. In primis troviamo la Short-Term Study Visa la quale permette di studiare oltre 6 mesi la lingua inglese nel Regno Unito. La Graduate Visa, la quale permette ad ex studenti nel Regno Unito di continuare il proprio studio o lavoro per una durata massima di 2 anni. E la Child Student Visa, per minori dai 4 ai 17 anni, permette di soggiornare nel Regno Unito per motivi di studio fino a 6 anni.


Per trasferirsi in qualsiasi paese ove sia necessario essere in possesso di un visto è estremamente importante avere il corretto tipo di visto per le proprie esigenze onde evitare problemi di tipo legale in futuro. Lo Studio Legale Consulenti Italiani ha un team specializzato in materia di immigrazione pronto ad assistervi per ogni vostra esigenza.


43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page